Vivere la vita a schermo intero

L’altro giorno, quando ero da un’amica, le ho visto offrire un osso al suo cane. Il cane voleva l’osso, ma non voleva lasciare il giocattolo che aveva in bocca.

“Jack, non puoi avere entrambi allo stesso tempo”, gli ha detto.

La maggior parte di noi è come Jack: vogliamo più di una cosa alla volta, non siamo disposti a lasciar andare una cosa per farne un’altra.

Lavoriamo e al contempo seguiamo la posta elettronica, i messaggi e i social media. Parliamo con un amico mentre controlliamo cosa succede su Facebook e Instagram. Mangiamo mentre pianifichiamo. Facciamo l’amore pensando al lavoro.

Come Jack, pensiamo di poter tenere due cose in bocca contemporaneamente, ma in realtà è una fantasia. Non possiamo gustarci il cibo mentre pensiamo a quello che dobbiamo fare dopo. Mastichiamo e inghiottiamo il cibo, ma senza la consapevolezza del suo sapore. Invece, passiamo continuamente tra il pianificare e il mangiare, come un cane che va avanti e indietro tra un osso e un giocattolo, non contento di fare una sola cosa alla volta.

La mia alternativa è una vita a schermo intero.

Cos’è la vita a schermo intero? È una vita in cui permettiamo a una cosa di occupare tutta la nostra attenzione, che lasciamo entrare in modalità a schermo intero, come un video sul computer, mentre lasciamo che tutto il resto svanisca sullo sfondo.

Vediamo com’è.

Lavorare al computer a schermo intero

Molti lettori di lunga data sanno che preferisco editor di testo a schermo intero e senza distrazioni come WriteRoom, OmmWriter o Q10. Riempiono lo schermo senza distrazioni mentre scrivi, sei solo tu e il tuo testo. Nessuna notifica, nessun’altra scheda aperta, nessun altro programma, nessun orologio o icona. Sto scrivendo questo post nell’editor a schermo intero di WordPress, al momento, oltre a utilizzare la modalità a tutto schermo di Chrome (F11), in modo che sullo schermo ci siano solo le parole che sto scrivendo, senza nemmeno la barra dei menu.

Ma il lavoro a schermo intero sul computer non deve fermarsi qui. Si può fare quasi tutto in modalità a schermo intero. Leggo gli articoli e i post del blog usando il servizio Instapaper – elimina gli annunci e tutti gli elementi irrilevanti della pagina, e lascia solo il testo. Guardo i video in modalità a schermo intero – i video online su YouTube o Vimeo, o quelli salvati sul mio computer. Se lavoro in una scheda del browser, la faccio diventare una nuova finestra, in modo che nasconda qualsiasi altra scheda aperta. Oppure chiudo tutte le altre schede – salvo le cose che voglio leggere più tardi in Instapaper e le chiudo, o prendo nota di una lista di cose da fare e che sono rappresentate da schede aperte, e le chiudo.

Quando porti in modalità schermo intero qualsiasi attività su cui stai lavorando, un video che stai guardando o articolo che stai leggendo, tutto il resto svanisce in sottofondo. Hai solo un compito davanti a te, l’unica cosa da leggere o scrivere, e non stai passando continuamente da un osso a un giocattolo.

Questo significa che puoi concentrarti completamente, puoi assaporare appieno l’articolo, puoi dare piena attenzione al tuo lavoro.


Vivere a schermo intero

Quanto sopra va bene per il lavoro al computer, ma che dire della vita in generale? Si può vivere esattamente allo stesso modo.

Se hai intenzione di trascorrere del tempo con tuo figlio, non passare dalla scheda bambino alla scheda lavoro nel browser della tua mente. Metti tuo figlio in modalità a schermo intero, lascia che occupi tutta la tua attenzione e lascia che il lavoro e tutto il resto che devi fare in seguito svaniscano sullo sfondo.

Avrai tempo di sistemare le questioni di lavoro quando avrai finito con quello che stai facendo con tuo figlio, ma, per ora, sii completamente in quest’unica attività, con quest’unica persona. Quando avrai finito, potrai portare il lavoro in modalità a schermo intero e lasciare che il resto della vita passi in secondo piano.

Se mangi, lascia che sia il cibo a riempire lo schermo della tua attenzione, non il pensare ad altre cose. Se fai la doccia, lascia che riempia la tua attenzione, invece di pianificare.

Quando lavori, fai una cosa alla volta. E non fermarti a quello, falla anche con tutta la tua attenzione (o il più possibile), e non pensare a tutte le altre, che potrai fare una volta terminata questa.

Tra il dire e il fare…

Più facile a dirsi che a farsi, vero? Come si fa a lasciar andare le altre cose quando si fa una sola cosa? Come ti concentri sul tuo bambino, o sul cibo, invece che sul lavoro?

Ci vuole pratica. Come per qualsiasi altra cosa, quando inizierai a fare pratica non sarai granché bravo, ma migliorerai con il tempo. Comincia oggi stesso.

Un ottimo modo per fare pratica è la meditazione da seduti, dove non si fa altro che stare seduti, magari facendo attenzione al proprio respiro. È difficile, perché la nostra mente tende a lanciarci un pensiero dopo l’altro, ma notare questi pensieri può essere una pratica utile che viene portata in tutte le altre attività della nostra vita.

Oltre a stare seduto, prova a pulire con attenzione. Ciò che si impara stando seduti e pulendo sarà applicabile a tutte le altre attività a schermo intero che si svolgono ogni giorno.

La vita a schermo intero non è necessariamente più facile di quella in cui si passa costantemente da una scheda all’altra della propria mente. Ci vuole una pratica costante, e in effetti quella pratica è qualcosa che si fa in ogni momento di veglia.

Ma se ci rendiamo conto che non possiamo avere l’osso e il giocattolo in bocca allo stesso tempo, rinunciando al giocattolo ci godremo l’osso molto di più. Lo mangeremo di gusto, invece di avercelo semplicemente in bocca senza sentirne il sapore.

Commenta