Una breve ma efficace guida per trovare la vostra passione

Seguire la vostra passione può essere dura. Ma è ancora peggio capire cos’è davvero una passione.

Io sono fortunato: ho trovato la mia passione e la sto vivendo. Posso testimoniare che vivere facendo quello che ci piace è la cosa più bella del mondo.

Il risultato più grande è quello di far sparire la linea fra gioco e lavoro ~ Arnlog Toynbee

Quindi, in questa breve guida, vorrei aiutarvi a iniziare a capire quello che amate fare, cosa che risulta essere uno dei maggiori problemi di molti dei lettori di Zen Habits.

La vostra passione sarà quella che vi motiva a uscire dal letto la mattina, a urlare “Sono vivo, lo sento!”, terrorizzando i membri della vostra famiglia o chiunque altro sia abbastanza vicino da sentirvi urlare!

Questa guida non sarà completa e non troverà per voi la vostra passione. Ma vi aiuterà nel vostro viaggio di ricerca.

Ecco come.

  • Cosa siete bravi a fare? A meno che siate giovanissimi, avete di sicuro certe abilità o talenti, o mostrate qualche tipo di attitudine. Anche se siete giovani, avreste già potuto mostrare qualche talento, magari alle scuole elementari. Siete sempre stati bravi a scrivere, a parlare, a disegnare, a organizzare, a costruire, a insegnare, o siete stati buoni amici? Avete avuto buone idee, o siete stati bravi a connettere le persone, a fare giardinaggio, a vendere? Pensateci. Prendetevi almeno 30 minuti per rispondere a questa domanda: spesso ci dimentichiamo delle cose che siamo stati bravi a fare. Ripensate, per quanto potete, a lavori, progetti e hobby. Uno di questi potrebbe essere la vostra passione. O potreste averne più di una: iniziate a fare una lista dei potenziali candidati.
  • Cosa vi entusiasma? Potrebbe essere qualcosa che fate al lavoro, anche solo una piccola parte di quello che fate. O qualcosa che fate fuori dal lavoro: un hobby, un lavoretto secondario, qualcosa che fate da volontario. Potrebbe essere qualcosa che non fate da un po’ di tempo. Di nuovo, pensateci per 30 minuti. Se non lo fate, probabilmente vi fregherete da soli. Aggiungete le risposte alla lista.
  • Cosa vi piace leggere? Quali sono gli argomenti sui quali avete letto e vi siete informati per ore e ore? Quali sono le riviste che non vedete l’ora di leggere? Che blog seguite? Qual è l’area della libreria nella quale passate più tempo? Qui ci potrebbero essere parecchie cose da aggiungere alla lista.
  • Qual è il vostro sogno segreto? Probabilmente avrete un lavoro dei sogni che avreste sempre voluto fare: essere uno scrittore, un artista, un designer, un architetto, un dottore, un imprenditore, un programmatore. Ma qualche paura, qualche dubbio, vi ha bloccati, portandovi ad abbandonare questa idea. Magari ce ne sono più di uno. Aggiungeteli alla lista, a prescindere da quanto siano poco realistici.
  • Imparate, chiedete, prendete nota. Ok, adesso avete una lista. Scegliete la voce che vi entusiasma di più, questa sarà il vostro primo candidato. Adesso prendete informazioni, leggete, parlate con le persone che hanno avuto successo in quel campo (tramite blog, se ne hanno, o email). Fate una lista di cose che dovete imparare, nelle quali dovete migliorare, delle capacità che volete padroneggiare, di persone alle quali parlare. Studiate, ma non aspettate troppo prima di passare al prossimo punto.
  • Sperimentate, provate. È qui che si impara veramente. Se non l’avete già fatto, iniziate a fare la cosa che avete scelto. Magari lo state già facendo, e in tal caso potete passare al prossimo punto oppure scegliere un secondo candidato. Ma, se non lo state già facendo, iniziate ora. Fatelo. Potete farlo da soli a casa vostra ma, appena potete, rendetelo qualcosa di pubblico. Questo vi motiva a migliorare, vi fa avere feedback e farà migliorare sia voi sia la vostra reputazione. State attenti a come vi sentite mentre lo fate: è qualcosa che non vedete l’ora di fare, che vi entusiasma, che adorate condividere con altri?
  • Restringete l’elenco delle cose da fare. Vi raccomando di scegliere da 3 a 5 voci della vostra lista, se ce ne sono molte, e applicare i punti 5 e 6. Ci potrebbero volere mesi. Quindi adesso vi dovete chiedere questo: qual è la cosa che vi entusiasma di più? Quale di queste può produrre qualcosa per il quale la gente sarebbe disposta a pagare? Quale di queste pensate di poter fare per anni (anche se potrebbe non essere una carriera tradizionale?) Sceglietene una, due al massimo, e concentratevi su quella, facendo ciò che è descritto nei prossimi 3 punti: allontanare le vostre paure, trovare il tempo e trasformarla nel vostro lavoro. Se non funziona, provate con la voce successiva nella vostra lista: non dovete vergognarvi di aver provato qualcosa e aver fallito, perché questo vi insegnerà una lezione che vi aiuterà ad avere successo la prossima volta.
  • Allontanate le vostre paure. Questo è l’ostacolo maggiore per la maggior parte delle persone: dubitare di sé e temere il fallimento. Dovete affrontarle e liberarvene. Per prima cosa, rendetevi conto che esistono, piuttosto che negarle o ignorarle. Seconda cosa, scrivetele per esternarle. Terza cosa, sentitele che ci sono, e non fatevi problemi ad averne. Quarta cosa, chiedetevi: “Cos’è la cosa peggiore che può succedere?” Di solito niente di catastrofico. Quinta cosa: preparatevi per iniziare ad agire comunque, e fatelo. Fate piccoli passi, più piccoli possibile, e dimenticate di quello che potrebbe succedere: concentratevi su quello che sta accadendo mentre lo fate. E poi festeggiate il successo, a prescindere da quanto sia piccolo.
  • Trovare il tempo. Non avete il tempo per seguire questa passione? Createlo, dannazione! Se questa è una priorità, il tempo lo troverete; riorganizzate la vostra vita finché troverete il tempo per questa passione. Questo potrebbe dire svegliarsi prima o fare cose dopo il lavoro o in pausa pranzo, o durante i weekend. Probabilmente significherà cancellare qualche impegno o fare un po’ di lavoro in anticipo (come se foste in partenza per le vacanze). Fate ciò che è necessario.
  • Trasformatela nel vostro lavoro. Questa non è una cosa che succede dall’oggi al domani. Dovete iniziare a fare qualcosa, diventare bravi a farla e diventarne entusiasti. Ci potrebbero volere mesi o anni ma la cosa più importante è che lo facciate divertendovi. Quando qualcuno sarà disposto a pagarvi, siete a buon punto: ci sono molti modi per trasformare questa passione in un lavoro, ad esempio fare consulenza o lavorare come freelance, fare prodotti informativi come potrebbero essere gli ebook, scrivere un blog e vendere pubblicità. Di fatto, vi raccomando di crearvi un blog se non ce l’avete già: vi aiuterà non solo a “solidificare” i vostri pensieri, ma anche a crearvi una reputazione, a trovare persone interessate a quello che fate e a mostrare agli altri le vostre conoscenze e la passione.

Vi ho detto che non sarebbe stato facile. Questo processo richiede parecchia riflessione e ricerca interiore, all’inizio, e in seguito una buona dose di coraggio, capacità di apprendimento e voglia di sperimentare, e alla fine molta dedizione.

Ma ne vale assolutamente la pena: ogni secondo, ogni grammo di coraggio e di sforzo. Perché, alla fine, avrete qualcosa che trasformerà la vostra vita così tanto che vi farà saltare giù dal letto ogni mattina, rendendovi felici.

Spero che seguiate questa guida e troviate il successo, perché non vi auguro nulla di meno di trovare la vostra passione.

Scegliete un lavoro che vi piace e non dovrete mai lavorare un singolo giorno nella vostra vita. ~ Confucio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: