10 consigli per smettere di fumare

Ho da poco festeggiato il primo anniversario da quando ho smesso di fumare. Beh, da quando ho smesso sul serio: come la maggior parte dei fumatori, ho cercato di smettere molte volte senza riuscirci. Ma alla fine ce l’ho fatta, e vorrei condividere le 10 cose che l’hanno reso possibile.

  1. Impegnati completamente. Quando provavo a smettere di fumare senza successo, mi impegnavo solo a metà. Mi dicevo di voler smettere, ma in fondo ero convinto che non ce l’avrei mai fatta. Non ho mai detto niente a nessuno se non forse a mia moglie, ma solo a lei. Questa volta l’ho scritto. Ho fatto un piano. Ne ho scritto sul blog. Ho fatto un voto a mia figlia. Ho detto alla famiglia e agli amici che stavo per smettere. Mi sono iscritto a un forum di persone che cercano di smettere o hanno smesso. Mi sono dato delle ricompense. Parlerò di questi aspetti nei prossimi punti, ma il fatto è che mi sono impegnato talmente a fondo che non avrei potuto tornare indietro. Ho reso difficile la possibilità di fallire.
  2. Fai un piano. Non puoi semplicemente alzarti e dire: “Oggi smetto”. Devi prepararti, pianificare, avere un sistema di ricompense, un sistema di supporto, una persona da chiamare quando serve. Scrivi cosa farai quando ti viene voglia di fumare e stampalo. Attaccalo sul muro, a casa e al lavoro. Non aspettare che ti venga voglia di un’altra sigaretta prima di pensare a cosa fare. Devi essere pronto quando arriva lo stimolo.
  3. Comprendi la tua motivazione. Quando arriva l’impulso, la tua mente cercherà di razionalizzarlo: “Cosa succederò mai?” E ti dimenticherai perché lo stai facendo. Comprendi perché lo stai facendo prima che arrivi l’impulso. È per i tuoi figli? Per tua moglie? Per la tua salute? Così puoi correre di più? Perché la ragazza che ti piace disprezza i fumatori? Trova una o più buone ragioni per smettere di fumare. Elencale. Stampale. Attaccale al muro. E ricordatele ogni giorno, ogni volta che hai lo stimolo di fumare.
  4. Nemmeno un tiro. La mente è una cosa curiosa. Ti dirà che una sigaretta non ti fa male. Ed è difficile controbattere a questa logica, specialmente quando hai lo stimolo di fumare. Non cedere. Dì a te stesso, prima che arrivino gli stimoli, che non fumerai mai più, nemmeno un tiro. Perché la verità è che quella boccata farà male. Porterà a una seconda, a una terza e presto tornerai a fumare. Non farti ingannare. Un singolo tiro sarà quasi sempre un passo indietro, non cedere.
  5. Partecipa a un forum. Una delle cose che mi hanno aiutato di più è stato un forum online per smettere di fumare: fa bene non sentirsi soli quando si è infelici. Vai online, presentati, conosci altre persone che stanno vivendo esattamente la stessa cosa, scrivi post sulla tua esperienza e leggi di altri che sono messi anche peggio di te. Una semplice regola: scrivi prima di avere un impulso. Se lo fai con costanza, riuscirai a superarli. Ne discuterai con altre persone che poi festeggeranno con te quando supererai il primo giorno, il giorno 2, 3 e 4, la prima settimana e via dicendo. Sarà anche divertente!
  6. Ricompensati. Prepara un piano di ricompense. Ricompensati dopo il primo giorno, il secondo e il terzo. Anche dopo il quarto, se vuoi, e di sicuro dopo la prima settimana e la seconda. E dopo il primo e il secondo mese. Dopo sei mesi e un anno. Fai sì che le ricompense valgano la pena: CD, libri, DVD, magliette, scarpe, un massaggio, una bicicletta, una cena nel tuo ristorante preferito, un soggiorno in albergo… tutto quello che puoi permetterti. Oppure, ancora meglio: prendi quello che avresti speso per fumare ogni giorno e mettilo in un barattolo. Questo è il tuo barattolo dei premi. Vedrai quando lo apri! Festeggia il tuo successo! Te lo meriti.
  7. Ritarda. Se hai un impulso, aspetta. Fai così: fai 10 respiri profondi. Bevi acqua. Fai uno spuntino (all’inizio per me erano caramelle e gomme, poi sono passato a cose più sane come carote, uva e pretzel). Chiama la tua persona di supporto. Pubblica sul forum che frequenti per smettere di fumare. Fai esercizio. Fai tutto quello che vuoi, ma ritarda, ritarda, ritarda. Supererai lo stimolo, e la voglia andrà via. Quando succede, festeggia! Lavora su uno stimolo alla volta e ce la farai.
  8. Sostituisci le abitudini negative con quelle positive. Cosa fai quando sei stressato? Se attualmente reagisci allo stress con una sigaretta, dovrai trovare qualcos’altro da fare. La respirazione profonda, l’auto massaggio del collo e delle spalle e l’esercizio fisico hanno fatto miracoli su di me. Altre abitudini, come la prima cosa che fai al mattino o quello che fai in macchina, dovrebbero essere sostituite con abitudini migliori e positive. Per me è stata importante la corsa, anche se non è l’unica.
  9. Supera la Settimana d’inferno, la Settimana difficile e ce l’avrai fatta. La parte più difficile di smettere di fumare sono i primi due giorni. Se riesci a superarli, hai superato la fase di astinenza da nicotina, e il resto è per lo più mentale. Ma tutta la prima settimana è un inferno. Ecco perché si chiama settimana dell’inferno, e dopo di essa tutto comincia a diventare più facile. La seconda settimana è la Settimana difficile ed è ancora dura, ma non così infernale come la prima. Superata anche questa, per me è stata tutta discesa. Ho avuto a che fare giusto con un impulso abbastanza forte, mentre gli altri erano leggeri, ed ero sicuro che sarei riuscito a portare tutto a termine.
  10. Se cadi, rialzati e impara dai tuoi errori. Sì, falliamo tutti. Questo non significa che siamo dei falliti o che non potremo mai avere successo. Se cadi, non è la fine del mondo. Alzati e via, riprova. Ho fallito numerose volte prima di riuscire. Ma sai una cosa? Ognuno di questi fallimenti mi ha insegnato qualcosa. Beh, a volte ho ripetuto gli stessi errori più volte, ma alla fine ho imparato. Cerca di capire cosa ti è d’ostacolo e prepara un piano per la prossima volta. E non aspettare qualche mese: concediti qualche giorno per pianificare e prepararti, mettiti d’impegno e vai!

Consiglio bonus #11: pensa positivo. Questo è il consiglio più importante, che ho tenuto per ultimo. Con un atteggiamento positivo e proattivo, per quanto possa sembrare banale, avrai successo. Fidati di me. Funziona. Dì a te stesso che puoi farcela e ce la farai. Dì a te stesso che non puoi farcela, e sicuramente non ce la farai. Quando le cose si fanno difficili, pensa positivo! Si può fare anche quando hai l’istinto di fumare. Si può fare anche durante la settimana infernale. Davvero.

Io ce l’ho fatta. Moltissimi altri ce l’hanno fatta. E non siamo migliori di te!

Commenta