Siete già perfetti

Molte persone arrivano su Zen Habits (oltre a leggere altri blog e libri per lo sviluppo personale) perché vogliono migliorare qualcosa di loro stessi. Non sono soddisfatti delle loro vite, sono infelici del loro corpo, vogliono essere persone migliori.

Lo so perché ero una di queste persone.

Il desiderio di migliorare me stesso e la mia vita è stato uno dei motivi per cui è nato Zen Habits. Ci sono passato, e quello che posso dire è che porta a fare un sacco di sforzi, assieme all’insoddisfazione per chi si è e per com’è la propria vita.

Rendermi conto di una cosa importante e al contempo molto semplice mi ha aiutato moltissimo: sei bravo abbastanza, hai più di quello che serve, sei già perfetto.

Accontentatevi di quello che avete; gioite per come vanno le cose. Quando vi renderete conto che non vi manca niente, il mondo intero sarà vostro. ~ Lao Tzu

Provate a ripetervelo, per quanto possa sembrare stupido, giusto per capire se vi suona vero. Vi suona come qualcosa che sapete già (e in tal caso potete smettere di leggere questo articolo) o come qualcosa di sbagliato? Vi sentite come se ci fosse qualcosa che potete ancora migliorare?

Quello che ho imparato, che non è niente di nuovo, solo qualcosa che ci ho messo molto a capire, è l’importanza di imparare a essere soddisfatti di come si è e di com’è la nostra vita.

Considerate i cambi a cui può portare:

  • non sarete più insoddisfatti di voi stessi e della vostra vita
  • non spenderete più così tanto tempo ed energia per voler cambiare
  • non vi confronterete più con le altre persone con il desiderio di essere migliori
  • potete essere felici, sempre, a prescindere da quello che vi accade attorno
  • invece di provare a migliorarvi, potete usare il vostro tempo per aiutare gli altri
  • smetterete di spendere così tanti soldi per cose che dovrebbero migliorare la vostra vita
  • potete essere orgogliosi di tutto ciò, come lo sono io.

Ok, l’ultimo punto è ironico, ma il resto è vero, per quella che è la mia esperienza.

E ci sono altre cose di cui mi sono reso conto e delle quali ho scritto in precedenza: avete già tutto quello che vi serve per essere felici, qui e ora.

Avete occhi per vedere? Avete la capacità di apprezzare la bellezza del cielo, della natura, delle facce della gente, dell’acqua. Avete orecchie per sentire? Avete la capacità di godervi la musica, il suono della pioggia che cade, le risate degli amici. Avete la capacità di sentire la ruvidezza dei tessuti, la brezza fresca, l’erba sotto ai piedi nudi; potete sentire il profumo dell’erba tagliata di fresco, dei fiori, del caffè. Potete sentire il gusto di una prugna, di un peperoncino, della cioccolata.

Questo è un miracolo, e lo diamo per scontato. Invece ci sforziamo sempre per avere qualcosa di più quando già abbiamo tutto. Vogliamo vestiti più belli, gadget più alla moda, muscoli più grandi, un seno più prosperoso, stomaci piatti, case più grandi, macchine con i sedili in pelle che ci parlano e ci massaggiano il fondoschiena. Diventa quasi una paranoia.

La cosa giusta da fare è renderci conto che tutto questo non ci serve. Non abbiamo bisogno di migliorare le nostre vite. Non abbiamo bisogno di migliorare noi stessi perché siamo già perfetti.

Una volta che lo saprete accettare, vi sentirete liberi.

Sarete liberi di fare qualcosa non perché vi rende migliori ma perché amate farlo. Perché vi piace e vi dà gioia. Perché è un miracolo che anche voi potete fare.

Siete perfetti. Essere contenti di come si è vi permette di rendervi conto che la ricerca della perfezione è basata sulle idee di perfezione di altri che… sono stronzate. La perfezione è quello che siete, non quello che altri dicono che dovreste essere.

Inoltre, anche se vi sembrerà stupito, io vi voglio bene, completamente e incondizionatamente, e se qualcuno nel vostro mondo vi tradisce e vi abbandona, avete sempre me! 🙂

Ora smettete di leggere questo blog e andate a essere felici.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: