La più semplice cura per l’insonnia

Per anni ho sofferto di insonnia, rimanendo spesso sveglio fino a tardi a guardare schifezze in televisione e mangiando cibo spazzatura perché non riuscivo ad addormentarmi, a prescindere da quanto fossi stanco.

È orribile. Cammini tutto il giorno come uno zombie e fai fatica anche a fare le cose più semplici. Cerchi disperatamente di dormire ma niente sembra funzionare. I sonniferi ti fanno sentire drogato.

La mia prima, semplice, cura è stato correre. Cercavo di alzarmi 15 minuti prima ogni giorno per correre, così che la corsa mi avrebbe stancato pur avendo ancora un giorno intero davanti a me. Di sera sarei stato così stanco da addormentarmi all’istante. L’esercizio fisico intenso può essere un ottimo rimedio per l’insonnia.

Recentemente ho avuto un altro leggero attacco di insonnia, e così ho riscoperto un trucco che ho imparato diversi anni fa. È così semplice che sembra che non possa funzionare, e invece…

Ecco la cura più semplice per l’insonnia: mettiti comodo e chiudi gli occhi, poi rivivi la giornata nella tua testa, con tutti i dettagli possibili, partendo dal momento in cui ti sei svegliato. Inizia da quando hai aperto gli occhi e rivivi ogni movimento: alzarsi dal letto, farti il caffè, andare in bagno, lavarsi le mani e via dicendo. Non riassumere, non omettere niente.

Funziona. Non sono mai arrivato a metà mattinata nei film che passavano nella mia mente. Mi addormento, inevitabilmente. È molto meglio di contare le pecore (ci ho provato) e anche meglio della meditazione (ho fatto anche questo). Prova e, quando funziona, ringraziatemi nei vostri sogni!

Commenta