9 cose che i bambini dovrebbero imparare

Con il sistema scolastico di oggi, i bambini non sono ben preparati per il mondo di domani.

Essendo passato dal mondo aziendale e dal mondo del governo alla continua evoluzione di quello online, so che il mondo di ieri sta rapidamente diventando irrilevante. Sono stato formato nell’industria dei quotidiani, che credevamo sarebbe stata importante per sempre, e che ora sta facendo la fine di cavalli e carrozze.

Purtroppo, sono stato educato in un sistema scolastico che credeva che il mondo sarebbe rimasto essenzialmente lo stesso, eccetto qualche piccolo cambiamento legato più che altro alle mode. Ci sono state date un insieme di competenze che si basavano sui lavori più richiesti negli anni ’80, non su ciò che poteva accadere negli anni 2000.

E questo ha più o meno senso, visto che nessuno poteva davvero sapere come sarebbe stata la vita dopo 20 anni. Immaginate gli anni ’80, quando i personal computer erano una tecnologia ancora piuttosto giovane, quando il fax era una tecnologia di comunicazione all’avanguardia, quando internet come lo conosciamo oggi era solo il sogno di scrittori di fantascienza come William Gibson.

Non avevamo idea di ciò che il mondo aveva in serbo per noi.

Ed ecco la cosa importante: non lo sappiamo ancora. Non lo sapremo mai. Non siamo mai stati bravi a prevedere il futuro, e quindi crescere ed educare i nostri figli come se avessimo un’idea di ciò che il futuro avrà in serbo per noi non è un’idea troppo intelligente.

Come possiamo preparare i nostri figli a un mondo imprevedibile, sconosciuto e ignoto? Insegnando loro ad adattarsi, ad affrontare il cambiamento, a essere preparati a qualsiasi cosa, non preparandoli a qualcosa di specifico.

Questo richiede un approccio completamente diverso all’educazione dei bambini. Significa lasciare alla porta le vecchie idee e reinventare tutto.

Io e mia moglie Eva siamo tra quelli che già lo fanno, visto che educhiamo i nostri figli a casa. Stiamo insegnando loro a imparare da soli, senza essere noi a trasmettere la conoscenza, e li mettiamo alla prova su quella conoscenza.

È vero, è una frontiera selvaggia, e la maggior parte di noi che educhiamo i figli a casa ammettono di non avere tutte le risposte, che non c’è un insieme di “pratiche corrette”. Ma sappiamo anche che stiamo imparando insieme ai nostri figli, e che non sapere può essere qualcosa di davvero interessante: è un’opportunità per scoprire cose nuove senza affidarsi a metodi consolidati che potrebbero non essere ottimali.

Non mi addentrerò comunque troppo nei metodi, perché li trovo meno importanti delle idee. Una volta che hai delle idee interessanti da testare sarai in grado di trovare un gran numero di metodi, e probabilmente i miei sarebbero troppo restrittivi.

Vediamo invece un buon insieme di competenze essenziali che credo che i bambini dovrebbero imparare, in grado di prepararli al meglio per qualsiasi mondo del futuro. Mi baso su ciò che ho imparato in tre diversi settori, in particolare il mondo dell’imprenditoria online, dell’editoria online, del “vivere online” e, cosa più importante, su ciò che ho imparato vivendo in un mondo che non smetterà mai di cambiare.

  1. Fare domande. Ciò che vogliamo di più per i nostri figli, quando imparano, è che siano in grado di imparare da soli, di essere i loro stessi insegnanti. Se ci riescono, non avremo bisogno di insegnare niente: qualsiasi cosa abbiano bisogno di imparare in futuro possono impararla da soli. Il primo passo per imparare a essere i propri insegnanti è imparare a fare domande. Per fortuna, per i bambini è naturale farne, noi dobbiamo solo incoraggiarli. Un ottimo modo per farlo è diventare dei modelli. Quando tu e i tuoi figli scoprite qualcosa di nuovo, fai delle domande ed esplora con loro le possibili risposte. Quando fa domande, ricompensa il bambino, non punirlo (ti sorprenderesti di sapere quanti adulti scoraggiano le domande).
  2. Risolvere i problemi. Se un bambino è in grado di risolvere i problemi, può fare qualsiasi lavoro. Un nuovo lavoro può fare paura a chiunque, ma in realtà è solo un altro problema da risolvere. Una nuova abilità, un nuovo ambiente, un nuovo bisogno….. sono tutti problemi da risolvere. Insegna ai tuoi figli a risolvere i problemi facendo da modello per loro, poi lascia che anche loro facciano lo stesso per dei problemi più semplici. Non risolvere immediatamente tutti i problemi dei tuoi bambini: lascia che ci provino con varie soluzioni e premia i loro sforzi. Alla fine, i bambini svilupperanno la fiducia nelle loro capacità di risolvere i problemi, e non ci sarà più niente che non saranno in grado di fare.
  3. Affrontare i progetti. Come imprenditore online, so che il mio lavoro è una serie di progetti, a volte correlati, a volte piccoli e a volte grandi (che di solito sono un gruppo di progetti più piccoli). So anche che non c’è un progetto che non posso affrontare, perché ne ho già affrontati tantissimi. Questo post è un progetto. Scrivere un libro è un progetto. Venderlo è un altro progetto. Lavora su progetti con i tuoi figli, fai vedere come si fa lavorando insieme, poi lasciali fare sempre di più da soli. Mano a mano che acquisiranno fiducia, lascia che facciano sempre di più da soli. Presto il loro apprendimento sarà solo una serie di progetti da portare a termine.
  4. Trovare la passione. Ciò che mi guida non sono gli obiettivi, la disciplina, la motivazione esterna o la ricompensa, ma la passione. Quando sono così entusiasta da non riuscire a smettere di pensare a qualcosa, inevitabilmente mi immergerò in quella cosa, e la maggior parte delle volte completerò il progetto. Aiuta i tuoi figli a trovare le cose che li appassionano: è questione di provare un sacco di cose e trovare quelle che li entusiasmano di più. Non scoraggiare alcun interesse: incoraggiali. E non togliere la parte divertente: rendili gratificanti.
  5. Indipendenza. Ai bambini dovrebbe essere insegnato a stare sempre più da soli. Un po’ alla volta, naturalmente. Incoraggiali lentamente a fare le cose da soli. Insegna loro come fare, fai da modello, aiutali, poi inizia ad aiutarli sempre meno e lascia che commettano errori. Fai in modo che abbiano fiducia in loro stessi lasciando che abbiano successo e che risolvano i fallimenti. Una volta che impareranno a essere indipendenti non avranno bisogno di un insegnante, un genitore o un capo che dica loro cosa fare. Saranno in grado di gestisti da soli, saranno liberi e capiranno la direzione che devono prendere.
  6. Essere felici da soli. Troppi genitori coccolano esageratamente i propri figli, tenendoli al guinzaglio, legando la loro felicità alla loro presenza. Quando i bambini crescono, non sapranno più come essere felici. Dovranno attaccarsi immediatamente alla fidanzata o agli amici. Se non ci riescono, troveranno la felicità in altre cose come lo shopping, il cibo, i videogiochi o internet. Ma se un bambino impara fin da piccolo che può essere felice da solo, giocando, leggendo e immaginando, acquisirà una delle abilità più preziose che ci sia. Permetti ai tuoi figli di passare del tempo da soli fin dalla più tenera età. Dai loro privacy e fai in modo che ci siano momenti (come la sera) in cui genitori e figli passano del tempo da soli.
  7. Compassione. Una delle abilità più importanti di sempre. Abbiamo bisogno di questo per lavorare bene con gli altri, per prenderci cura di persone diverse da noi, per essere felici rendendo felici gli altri. Fare da modelli per la compassione è essenziale. Sii sempre compassionevole nei confronti dei tuoi bambini e degli altri. Mostra loro empatia chiedendo loro come pensano che gli altri potrebbero sentirsi e ragionando ad alta voce su come tu pensi che gli altri potrebbero sentirsi. Dimostra in ogni occasione come alleviare la sofferenza degli altri quando è possibile farlo, come rendere gli altri più felici con piccole gentilezze, e di come questo può rendere felici anche voi.
  8. Tolleranza. Troppo spesso cresciamo in aree chiuse, dove le persone sono per lo più simili (almeno nell’aspetto), ed entrare in contatto con persone diverse può essere sgradevole, scioccante e fare paura. Metti i tuoi figli in contatto con persone di ogni tipo, da razze diverse a sessualità diverse a condizioni mentali diverse. Dimostra loro che non solo non c’è niente di male nelle diversità, ma che le differenze devono essere celebrate, e che la varietà è ciò che rende la vita così bella.
  9. Gestire il cambiamento. Credo che questa sarà una delle abilità più importanti per la crescita dei nostri figli, perché il mondo è in continua evoluzione e la capacità di accettare il cambiamento, di affrontarlo e di navigare nel suo flusso sarà un vantaggio competitivo. Questa è un’abilità che sto ancora imparando io stesso, ma trovo che mi aiuti enormemente, soprattutto rispetto a coloro che resistono e temono il cambiamento, che fissano obiettivi e piani e cercano di aderirvi rigidamente mentre io mi adeguo al cambiamento delle situazioni. In un ambiente mutevole, la rigidità è meno utile della flessibilità. Ancora una volta, fai da modello per i tuoi bambini ogni volta che puoi, e mostra loro che i cambiamenti sono qualcosa di buono, ai quali potete adattarvi e che possono portare a nuove opportunità che prima non c’erano. La vita è un’avventura, e le cose in alcuni momenti potranno andare male, si riveleranno diverse da quanto ci si aspettava e sballeranno qualsiasi piano fatto in precedenza: ed è proprio questo il bello.

Non possiamo dare ai nostri figli una serie di dati da imparare o una carriera per cui prepararsi quando non sappiamo cosa ci porterà il futuro. Ma possiamo prepararli ad adattarsi a qualsiasi situazione, a imparare qualsiasi cosa, a risolvere qualsiasi problema. Fra 20 anni, ci ringrazieranno.

Commenta