Le risposte alle 10 domande più frequenti sul disordine

Eliminare il disordine è qualcosa che si impara con la pratica, così come ogni altra cosa. Come spesso accade, quando si inizia sorgono moltissime domande e problemi.

Ecco perché ho deciso di aiutarvi, con una serie di risposte alle domande più frequenti. Vi invito anche a leggere, se già non l’avete fatto, il post precedente, Come affrontare il disordine.

  1. Da dove inizio? Iniziate da dove volete! Davvero, non importa da dove iniziate, l’importante è che iniziate. Alla fine ordinerete ogni spazio, quindi intanto sceglietene uno e, un po’ alla volta, espandetevi da quel punto. Iniziate con un piccolo passo, sistemando una piccola zona. Prendetevi 5 minuti per pulire il bancone, poi tenetelo pulito. Più tardi sistemate un altro po’. E così anche domani. Non è difficile se ne fate un po’ per volta.
  2. Cosa faccio con tutte quelle pile di posta e riviste? E con tutte le carte? Fate una pila con tutta la posta e le riviste. Adesso iniziate a lavorare velocemente su tale pila decidendo, pezzo per pezzo, se potete gettarlo. In caso positivo, via, nel bidone della carta riciclata. Se ne avete bisogno, decidete se archiviare (in un faldone) o se serve fare qualcos’altro – e, in tal caso, fate quello che serve se vi bastano un paio di minuti per farlo. Se ne servono più di due, createvi un faldone per tutto quello che richiede più di due minuti del vostro tempo. Gettate le riviste, non ne avete bisogno. Continuate così fino a eliminare la pila. Appena avrete altro tempo, fate un’altra pila di carte e lavoratele allo stesso modo.
  3. Cosa fare se la causa del disordine è la mia famiglia? Iniziate da voi. Insegnate facendo da esempio. Sistemate i vostri spazi personali e mostrate quanto belli sono. Iniziate una discussione positiva con i vostri familiari sul motivo per il quale state riordinando, e chiedete loro se vogliono unirsi a voi. Educare le persone è un processo lungo, ma non obbligate mai nessuno o, come conseguenza, faranno resistenza o saranno risentiti.
  4. Ho la tendenza a tenere tutto nel caso mi possa servire più avanti. Fate una lista delle cose che vi potrebbero servire o, meglio ancora, mettetele in una scatola. Nei prossimi sei mesi, controllate quante volte le avete usate. Se non l’avete mai fatto, potete tranquillamente liberarvene. In caso contrario, tenetele.
  5. Come mi comporto con tutto ciò che ha un valore sentimentale, legato a ricordi o sensazioni di qualcosa a cui non penserei mai se non avessi qualcosa a ricordarmelo? Rendetevi conto che le emozioni, l’amore e i ricordi non sono insiti a quegli oggetti. Gli oggetti sono solo dei segnaposto che potete tenere nel computer o online. Ecco alcune idee:
    – Create un album fotografico con le foto di questi oggetti.
    – Usate le foto dei vostri cari come sfondo del desktop o screensaver.
    – Fatevi un album di foto digitali
    – Create un blog con foto e note delle cose alle quali date più valore.
  6. Vorrei eliminare il disordine ma a volte sono troppo pigro per farlo. Una buona idea è quello di crearsi delle piccole sfide, ad esempio far sapere a tutti, familiari e amici su Twitter e Facebook, che ogni giorno sistemerete un po’ del vostro disordine per 10 minuti. O usare un blog per tener traccia dei vostri progetti. Fatelo assieme ad altri e rendetelo divertente, fatelo diventare un gioco da fare con la vostra famiglia.
  7. Il mio problema maggior è liberarmi dei regali che mi sono stati fatti da persone a cui tengo. Liberatevi di questa colpa. I vostri cari vi hanno fatto questi regali per rendervi felici, non per aggiungere fardelli alla vostra vita o farvi sentire in colpa. Pensate a essere felici, e tenete questi regali solo se vi fanno felici.
  8. Dove metto tutta la roba? Io di solito do le cose ad amici e familiari, li metto su Craiglist.com o Freecycle.org.
  9. Non ho il tempo per tenere in ordine. Abituatevi allora alle pulizie “sul momento”. Vi servirà solo qualche momento per sistemare o pulire ogni volta che usate o sporcate qualcosa. E fare tutto sul momento vi dà la possibilità di non dover sistemare in seguito.
  10. È dura trovare il tempo di ordinare e di decidere cosa farsene di tutto quello che è un surplus. Servono solo 5-10 minuti al giorno per sistemare una pila di roba alla volta, una superficie per volta. Fatelo quando arrivate a casa e prima di uscire. Usate una scatola per le cose che intendete donare e mettetela nel bagagliaio. Quando passate davanti a qualche associazione che raccoglie oggetti da dare in carità, fermatevi e lasciatela lì. Servono 5 minuti.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: