Concentrazione per la scrittura: 7 passi per trovarla e mettersi a scrivere

Gli scrittori procrastinano così tanto la scrittura che il termine “scrittore” è probabilmente un termine improprio. Dovremmo chiamarci “quelli che rimandano qualsiasi cosa”.

Perché, per la maggior parte delle persone, è così difficile concentrarsi sulla scrittura o, più in generale, su altri lavori creativi?

Nonostante le nostre migliori intenzioni, il nostro destino è sempre quello di rimandare la scrittura e invece controllare le e-mail, Facebook o Twitter, fare altri lavori o chattare con qualcuno. Ma scrivere, quello no.

Ho trovato alcune cose che funzionano, le ho messe insieme e l’ho chiamato “programma di riabilitazione dello scrittore”. Lo riporto qui, nella speranza che ti possa aiutare:

  1. Imposta un blocco di tempo per la scrittura. Non basta dire: “Oggi scriverò un post sul blog o un capitolo del libro”. Imposta un blocco di tempo. Anche solo 30 minuti, diciamo fra le 8:00 e le 8:30. Fissa l’evento sul calendario e fai sì che nulla si metta in mezzo.
  2. Crea responsabilità. Prova a dire a qualcun altro che inizierai a scrivere alle 8 del mattino, e a quell’ora non farai altro che non sia iniziare a scrivere. Prometti di dargli 20€ se non lo fai!
  3. Elimina le distrazioni. Appena prima dell’inizio del blocco di tempo dedicato alla scrittura, spegni Internet. Se pensi di non farcela, chiedi a qualcuno di scollegare il router o il computer e di riconnetterlo dopo 30 minuti. Chiudi tutti i programmi tranne l’applicazione che usi per scrivere.
  4. Fai caso a come tenti di resistere prima di iniziare. Elimina questa resistenza e concentrati sull’iniziare. Tutto quello che devi fare è scrivere le prime parole, credimi.
  5. Immagina di parlare con un amico quando inizi a scrivere: cosa diresti a quell’amico relativamente a quello che stai per iniziare a scrivere?
  6. Nota la rigidità che senti all’inizio. È la tensione , il non volerlo fare, il voler fare qualcos’altro. Lasciati andare, rilassati, goditi la scrittura.
  7. Nota la voglia di fare qualcos’altro. Osservala ma non agire. Lascia che si manifesti e che se ne vada. Ora torna a scrivere.

Punto n.8 (bonus): rilassati, goditi questi trenta minuti, fallo per il piacere della scrittura.

Sono tutti piccoli passi, ma ti assicuro che funzionano. Adesso mettiti a scrivere e provali!

Commenta