Categoria: Alimentazione

Guida a una dieta vegetale

Se potessi fare una sola raccomandazione a chiunque voglia vivere sano, sarebbe di sicuro passare a una dieta vegetale.

Passare a questo tipo di dieta è stato il mio cambiamento nutrizionale migliore; e ne ho fatti tanti (tutti in momenti diversi), dal digiuno a intermittenza agli esperimenti a basso contenuto di carboidrati, da 6 pasti al giorno a mangiare solo proteine o eliminare gli zuccheri.

I vegetali mi hanno reso più magro, più sano, più forte, più energico e hanno aumentato la mia aspettativa di vita (maggiori dettagli in seguito).

Ovviamente la dieta è semplice, ma passare da una dieta normale a una vegetale non è, per la maggior parte delle persone, un percorso facile.

Cambiare una dieta può essere difficile, ma in questa guida condividerò un po’ di spunti su come cambiare, perché cambiare e su cosa mangiare.

Perché si fatica a mangiare sano

In molti faticano a iniziare una dieta sana, senza accorgersi di cosa sta accadendo.

Io ero uno di loro: più di 30 chili di troppo e dipendente dal cibo spazzatura, continuavo a dirmi che avrei iniziato una dieta e a mangiare sano, per poi ritrovarmi a mangiare patatine, cioccolatini e biscotti.

Perché? Il motivo è che usavo il cibo come una scusa, e togliermelo avrebbe significato non avere più un modo per gestire alcune situazioni difficili.

Il cibo, per molti, è un meccanismo di difesa e per cambiare tali abitudini è necessario trovare qualche alternativa.

20 semplici strategie per rimettersi in forma

Sebbene molte persone vogliano perdere peso e rimettersi in forma, può essere difficile creare l’abitudine.

Ho dovuto iniziare più volte e con molte frustrazioni prima di imparare come vivere una vita più sana. Nel 2005 pesavo 35 kg di troppo, fumavo, mangiavo schifezze, ero sedentario e non riuscivo a fare esercizio per più di qualche giorno senza smettere.

Oggi sto meglio, sono più sano e più magro. Il più delle volte mangio sano (con qualche eccezione) e, se voglio, riesco a mantenere un piano alimentare, evitando il cibo spazzatura.

Come ho fatto a cambiare? Ho adottato qualche semplice strategia. Non sono per tutti, quindi scegliete quelle che possono entrare nella vostra vita e provatele!

I rituali per la concentrazione, per la salute e per la lentezza

Mentre scrivo queste parole, sono seduto con una tazza di matcha, un tè giapponese utilizzato nelle cerimonie tradizionali, e mi godo la tranquillità delle prime ore del mattino.

Il tè, per me, è una forma di meditazione, un modo di essere presente e di migliorare le mie capacità di attenzione. È un mezzo per la lentezza, per assaporarsi la vita.

E, per me, è anche un modo per concentrarmi. Trovo che, se ho problemi a concentrarmi su qualcosa, fare una pausa e prepararmi del tè è un ottimo modo per ritrovare la concentrazione. Ho scritto le mie cose migliori con l’aiuto di una tazza di tè.

Non sono un esperto di tè, quindi questa guida non vi insegnerà a fare il tè perfetto o come scegliere fra i vari tipi di tè. Se comparato ai maestri, farei una serie di errori da principiante. E questo mi va bene, visto che il mio scopo è solo quello di condividere alcuni rituali che uso per concentrarmi, per rallentare e per la mia salute.

Tutti questi tre rituali mi aiutano a concentrarmi, a rallentare e a stare meglio. Do loro nomi diversi solo per mostrarvi come ne faccio uso, anche se potete tranquillamente usarne uno al posto dell’altro.

8 buone abitudini per una vita sana

Non ho un’assicurazione sulla vita, quindi mi interessa moltissimo rimanere in salute.

Quindi oggi ho fatto qualche ricerca: ho trovato le prime cause di decessi, organizzandole per analizzarle.

Alcune non possono essere controllate (età, malattie a cui va soggetta la famiglia, genere). Ma altre sì, e non sono una gran sorpresa: sapete già di non dover fumare, bere troppo o mangiare male.

È interessante notare, comunque, come tutte le malattie più diffuse abbiano le stesse cause: il fumo, la dieta, l’esercizio fisico, l’alcol e lo stress.

Qui sotto c’è un elenco delle abitudini che potete cambiare per vivere una vita sana, assieme a un semplice metodo per farlo.

La guida definitiva per dimagrire

Al momento, sono all’ultima fase della sfida per dimagrire e buttare giù pancia. Ho perso un bel po’ di grasso ma ho ancora più o meno 5 chili da perdere.

Mi piace dimagrire, ma gli ultimi chili sono sempre i più duri. Così ho chiamato degli esperti.

Questo è quello che ho chiesto loro:

  • i loro migliori consigli per dimagrire. Non tutti, solo i migliori
  • assumete che la persona non sia obesa ma abbia un po’ di pesantezza extra
  • assumete che la persona faccia già esercizio in modo regolare e stia provando a mangiare bene il più delle volte

Quindi, se avete un bel po’ di grasso da perdere, questa guida non fa per voi. Se invece dovete liberarvi di quell’ultimo, testardo grasso che non se ne vuole andare, eccovi alcuni ottimi consigli.