Cambiare una cosa per volta

Dopo l’articolo Come sono riuscito a cambiare vita, in quattro righe, molte persone mi hanno chiesto:

“Voglio cambiare diverse cose della mia vita – salute, debiti, produttività e altro. Devo davvero farne uno alla volta, concentrandomi su una sola cosa alla volta fino a che il cambiamento è avvenuto? Anche se sono legate ad aree completamente diverse?”

Sì, quello che vi raccomando è di concentrarvi su una cosa alla volta. E vi spiego perché.

È molto difficile fare cambiamenti che durino nel tempo, soprattutto se state cercando di concentrarvi su più di uno. Nei miei esperimenti ho spesso notato che cambiare più cose assieme non funziona molto bene. La concentrazione è minore perché suddivisa fra tutte le cose che volete cambiare, e nel lungo periodo non riuscirete a rendere permanente nessuno dei cambiamenti. Se avete provato a farlo e non ci siete riusciti, capirete di sicuro quello che intendo.

Optate quindi per un cambiamento alla volta, almeno per un mese, meglio se sei settimane. Poi potete concentrarvi su un altro cambiamento, e così via. In questo modo saranno dai 6 agli 8 cambiamenti all’anno, cambiamenti che saranno permanenti e dureranno molto, molto di più di quelli ai quali avete dedicato minor concentrazione.

Vi renderete conto che questo è abbastanza. Questi piccoli cambiamenti si sommeranno nel tempo, e in uno o due anni arriverete a rendervi conto di aver messo in atto dei grandi cambiamenti.

Questo metodo funziona. L’ho usato per sei anni con grande successo, così come molti dei miei lettori. La maggior parte delle persone usa il meno efficace metodo del cambiamento multiplo, fallendo poi quando cercano di renderlo qualcosa di permanente e dando la colpa alla propria “mancanza di disciplina”. No, è solo un metodo meno efficiente rispetto al cambiare una cosa per volta.

Avere pazienza è dura: siamo soliti volere tutti i cambiamenti subito, e aspettare sembra sempre troppo difficile. Vogliamo gratifiche immediate, perché la televisione e il marketing ci hanno insegnato che questa è la strada giusta. Ma non lo è. Vi prometto che attendere e fare le cose lentamente dà molte più soddisfazioni.

E molti di noi leggerebbero questo consiglio commentandolo con “No, io no, io posso essere migliore della maggior parte delle persone.” E forse è vero. Il mio consiglio è per chiunque abbia avuto problemi a cambiare la propria vita. Chi riesce a gestire più cambiamenti in simultanea potrebbe non aver bisogno di seguire questo metodo. Ma la maggior parte di noi dovrebbe concentrarsi su un cambiamento per volta.

Provateci e guardate cosa succede. Vi sfido!

Domande e risposte

Di seguito un paio di domande che mi avete fatto in molti.

Se sto cercando di finire di pagare i miei debiti, non devo concentrarmi su nient’altro finché ho terminato di pagare?

Concentratevi su uno dei cambiamenti che dovete fare per poter pagare i debiti, come spendere meno o risparmiare in maniera costante per 4-6 settimane. Poi potete passare ad altro. Non concentratevi per 4-6 settimane sull’obiettivo (il risultato), ma sul cambiamento nelle vostre abitudini del quale avete bisogno per raggiungere l’obiettivo.

Come faccio sapere quando prendere una nuova abitudine? Come faccio a sapere se la precedente è a posto e posso muovermi allo step successivo? Ci sono dei segnali o seguo la regola dei 21 giorni? Sono davvero abbastanza?

In verità, la regola dei 21 giorni non è basata su niente. Sapete di poter passare oltre quando non dovete fare alcun cambiamento in maniera cosciente. Se fate uno o due scivoloni, ci potrebbero volere 6 settimane. Ma questi sono numeri generici e dipendono da quanto difficile è prendere una nuova abitudine e anche dal fatto che potrebbe accadere qualcosa che vi svia. Una buona regola, di massima, è fidarsi delle sensazioni: sentite di dover ancora essere parecchio concentrati in una nuova abitudine o è diventata parte della vostra routine e quasi automatica? Probabilmente serviranno un paio di mesi prima che qualcosa diventi del tutto automatico ma, se non dovete continuamente ricordarvene, sta già diventando parte delle vostre abitudini. A questo punto potete concentrarvi su una nuova abitudine, ricordandovi di mantenere la precedente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: