Come cambiare la tua vita in quattro righe

Cambiare la tua vita può sembrare una cosa incredibilmente difficile e complessa, soprattutto se hai già fallito un gran numero di volte, se ti sembra troppo difficile e se ormai sei rassegnato a non farcela.

Io ho trovato un modo per farlo, e parto dal presupposto che non sono migliore di chiunque altro: non sono più disciplinato né più motivato. Ho solo imparato alcuni semplici principi che mi hanno cambiato la vita.

Ecco, in poche parole, come ho cambiato la mia vita.

Se hai fretta: le quattro righe che stai cercando sono in fondo.

Come ho iniziato a correre

Nel 2005 ero sedentario e non riuscivo a trovare un modo per rendere l’esercizio fisico un’abitudine regolare. Alla fine del 2006 non solo correvo regolarmente ma ho anche finito la mia prima maratona. Oggi riesco a partire e correre una mezza maratona, e ho anche corso diverse maratone.

Come ho fatto? Ho iniziato con soli 10 minuti di corsa al giorno. Non mi sono concentrato su quanto fosse difficile farlo ma su quanto mi piacesse il movimento e la vita all’aria aperta. Ho aumentato un po’ alla volta: 15 minuti, poi 20, poi un paio d’ore. Sono stato riconoscente per ogni corsa che ho fatto.

Sto meglio, sono più in forma, più magro e più felice.

Come ho iniziato a mangiare più sano

Nel 2005 ero in sovrappeso e dipendente dal cibo spazzatura. Mangiavo patatine e biscotti, carne fritta, qualsiasi cosa grassa o dolce o salata e non avevo idea di come cambiare. Oggi peso 30 chili in meno, mangio quasi tutto integrale, crudo (quasi niente di lavorato) e di tanto in tanto mangio un dolce.

Come sono cambiato? Ho iniziato con piccoli cambiamenti come bere più acqua, mangiare più frutta e verdure, cucinare di più a casa e prepararmi il pranzo per il lavoro. Una cosa alla volta. Ho gradualmente migliorato la mia dieta, alla fine ho ripulito il frigorifero e la dispensa dalle schifezze e ho smesso di andare nei fast food. Ho trovato alimenti sani che ho imparato ad amare. Sono stato riconoscente per ogni pasto sano e delizioso che ho mangiato.

Ho iniziato a sentirmi meglio con me stesso, ho perso peso e mi sento alla grande ogni singolo giorno.

Come mi sono liberato dai debiti

Nel 2005 avevo debiti fin sopra ai capelli: i creditori mi chiamavano e avrei voluto che il telefono non esistesse. Ho lottato stipendio dopo stipendio per saldarli e a volte non ci sono riuscito: ho dovuto prendere in prestito soldi da amici e familiari. È stato uno dei momenti più stressanti della mia vita. Alla fine del 2007, ho festeggiato con mia moglie Eva quando abbiamo saldato il nostro ultimo debito ed eravamo liberi!

Come ho fatto? Con un piccolo cambiamento alla volta: ho iniziato a tagliare un po’ le spese, risparmiando un po’ alla volta, ripagando i piccoli debiti e poi i debiti più grandi e ho visto la luce alla fine del tunnel. A poco a poco ho cambiato le mie abitudini finanziarie e mi sono rimesso in riga. Sono stato riconoscente per ogni debito saldato e per ogni dollaro risparmiato.

Adesso non ho debiti e non tornerò mai più indietro. È la cosa più liberatoria di sempre.

E ancora avanti

Stavo pensando di scrivere pillole simili per come mi sono liberato dal disordine, per come ho iniziato a concentrarmi e portare a termine più cose, per come ho iniziato a vivere tramite la mia passione e così via, ma la verità è che la storia comincia a ripetersi.

Ho usato gli stessi principi, ogni volta. E nelle prossime righe c’è un altro punto importante.

Ho smesso di avere obiettivi

Circa due anni fa, ho iniziato a rinunciare agli obiettivi. L’ho fatto come un esperimento.

Il risultato è stato che riuscivo a fare le stesse cose, ma senza pianificarle. Ho solo seguito gli stessi principi (continua a leggere, arrivano fra poco). Funzionano ancora, anche senza obiettivi.

La gente dice che posso rinunciare agli obiettivi perché ho già ottenuto molto, ma la verità è che posso rinunciare agli obiettivi perché ho imparato alcune cose che funzionano, e ho capito che funzionano con o senza obiettivi. E se segui queste cose, anche tu puoi cambiare la tua vita, con o senza obiettivi.

Le quattro righe

Quali sono, quindi, i quattro principi che mi hanno cambiato la vita, più e più volte?

Se avete letto le brevi storie sopra, lo sapete già:

  1. Inizia con poco
  2. Fai un solo cambiamento alla volta
  3. Sii presente e goditi quello che fai (non concentrarti sui risultati)
  4. Sii riconoscente per ogni passo che fai

In programmazione, questo è chiamato algoritmo. Si tratta di una serie di step che puoi utilizzare per qualsiasi cambiamento, indipendentemente dalla tua situazione.

Funziona. Questo è il metodo Zen Habits, in quattro righe. Spero che ti aiuti.

Commenta