Come diventare bravissimi nel vostro campo

Molti di voi sono come me: cercate di fare quello che amate e vi chiedete quale sia il modo migliore per farlo. Fare quello che si ama non è sempre facile, perché:

  • Non si è sicuri di saperlo fare bene.
  • Non si sa se funzionerà.
  • Non si sa se alla gente piacerà.
  • Non si sa come si può migliorare.
  • Si fa il dubbio di poter avere successo.
  • Si possono perdere mesi lavorando a qualcosa che poi non porta a niente.

E questi sono problemi.

Ma ho un metodo per superarli, e non è niente di complicato.

Fatelo in pubblico e ricevete subito feedback.

È una delle cose migliori che possiate fare, ve lo prometto. Ecco perché e come.

La lezione degli artisti di strada.

Considerate i musicisti di strada, i giocolieri o i maghi: si esibiscono in pubblico, davanti a gente che ha altro da fare e non ha intenzione di fermarsi a guardare lo spettacolo, e devono convincere la folla non solo a guardare, ma a farsi pagare dopo aver visto lo spettacolo.

È un modello di business eccezionale. Se un artista non è bravo, la gente non lo guarda. Ma fare un piccolo cambiamento nella performance, organizzandola meglio, può cambiare moltissimo nella reazione – e nei pagamenti – del pubblico.

E il punto è qui: gli effetti di tali cambiamenti si vedono subito. L’artista non si chiede “Funzionerà? Migliorerà o peggiorerà le cose?”, perché sa subito se funziona, se andrà a migliorare o peggiorare lo spettacolo.

Il feedback istantaneo è quanto di più utile possiate ricevere. È anche meglio di una vendita, perché una vendita può avere o non avere come risultato un cliente soddisfatto, ma non vi dice come migliorare.

Qualsiasi cosa vogliate fare, se potete farla in pubblico – anche davanti a un piccolo gruppo di persone – e ricevere subito il feedback, fatelo. Non c’è miglior modo di perfezionarsi. Non c’è modo migliore di evolvere un metodo o un processo creativo che attraverso questa semplice tecnica di interazione continua e selezione naturale.

Come evolvere come fa un artista di strada

Avere un blog è uno dei metodi migliori per fare qualcosa in pubblico. Considerate questo: scrivete di un’idea e ricevete subito il feedback dei lettori nei commenti, via mail, Twitter, G+, post e via dicendo.

Quando ho iniziato a scrivere su Zen Habits, non penso che fosse questo granché… Scrivevo post che non interessavano ai lettori. Ne ho scritti un paio che hanno funzionato, imparando così – da scrittore – cosa funziona meglio; e ho imparato molto di più in questo modo che non nei precedenti dieci anni in cui ho scritto. Tramite questa “scrittura pubblica”, feedback istantaneo e miglioramento continuo sono migliorato nel corso dei mesi, non degli anni.

Non importa cosa facciate, potete mettere le vostre idee su un blog. Potete anche rilasciare software a dei beta tester prima che potete, in versione basilare. Potete testare delle ricette creandole apposta per le persone, magari vendendole in barattoli in strada. Gli artisti possono mettere online subito le loro creazioni. Musicisti e attori possono mettere le loro cose su youtube. Un’attività può essere messa online per avere quante più piccole interazioni possibili, senza mesi di sviluppo al buio. Per alcuni tipi di lavori serve invece un po’ di creatività in più. Ma usate questa idea di lavorare in pubblico, ricevere feedback all’istante ed evolvere tramite interazioni costanti per migliorare di più e più velocemente.

Ammetto che può fare paura, che poi è il motivo per il quale vi conviene iniziare con un piccolo gruppo di persone, senza un vasto pubblico ma con la stessa idea di base, facendo crescere l’audience mano a mano che acquisirete sicurezza.

Siate artisti di strada. Non c’è modo migliore per diventare bravissimi a fare qualcosa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: