8 buone abitudini per una vita sana

Non ho un’assicurazione sulla vita, quindi mi interessa moltissimo rimanere in salute.

Quindi oggi ho fatto qualche ricerca: ho trovato le prime cause di decessi, organizzandole per analizzarle.

Alcune non possono essere controllate (età, malattie a cui va soggetta la famiglia, genere). Ma altre sì, e non sono una gran sorpresa: sapete già di non dover fumare, bere troppo o mangiare male.

È interessante notare, comunque, come tutte le malattie più diffuse abbiano le stesse cause: il fumo, la dieta, l’esercizio fisico, l’alcol e lo stress.

Qui sotto c’è un elenco delle abitudini che potete cambiare per vivere una vita sana, assieme a un semplice metodo per farlo.

Le 8 buone abitudini per una vita sana

  1. Smettete di fumare. Questa, fra tutte, è la più importante, visto che è presente in quasi tutte le cause di morte. Ed è anche l’abitudine più difficile da perdere. Io ho smesso da sei anni, qui i miei consigli.
  2. Perdete peso (se siete sovrappeso). Questa non è esattamente un’abitudine – la miglior abitudine legata al perdere peso è quella di mangiare meno. O mangiate più cose che contengono meno calorie, come frutta e verdura. Essere sovrappeso è appena sotto al fumo fra le cause di morte.
  3. Fate esercizio fisico. Non serve che vi dica io di fare esercizio, ma sentite qua: la mancanza di esercizio fisico è una delle maggiori cause di problemi cardiaci, ictus, cancro a colon e retto, diabete, tumore al seno, pressione alta e colesterolo alto. Se non fate esercizio, è come se voleste prendervi apposta qualche brutto male. L’esercizio è quasi una pillola magica: fatelo ogni giorno e sarete in forma. Non serve granché, iniziate con 5 minuti al giorno di mattina.
  4. Bevete con moderazione. Il troppo alcol – più di 2 dink per i maschi e 1 per le femmine – è il più alto fattore di rischio per molte malattie. Un bicchiere di vino rosso non fa male, ma se sono troppi il rischio di malattie si alza.
  5. Eliminate la carne rossa e le carni lavorate. Mangiare carni rosse e carni lavorate come salsicce, pancetta, carne in scatola e simili porta al rischio di cancro colon/rettale, tumore allo stomaco e alto colesterolo, che a sua volta è un fattore di rischio per problemi alle coronarie e ictus. Sebbene questa cosa non vada giù a molta gente, ci sono moltissime ricerche che lo confermano. Quello che vi raccomando è di diventare vegetariani.
  6. Mangiate frutta e verdura. Questo è ovvio, ma è incredibile notare quanto la gente mangi poca verdura. Mangiare frutta e verdura riducono il rischio di moltissime malattie, ed è una delle abitudini più semplici da prendere. Mangiate insalata (non troppo condita con pancetta o altra carne, crostini o formaggio), aggiungete verdure alle zuppe o al chili vegetariano, cucinate verdure da mangiare come contorno a pranzo o a cena. Mangiate frutta a colazione e come snack.
  7. Riducete sale e grassi. Sale e grassi sono presenti in tantissimi cibi pronti o lavorati, e aumentano il rischio di alta pressione e colesterolo alto, che a loro volta portano a problemi di cuore e ictus. A prescindere da quello che dicono in molti su internet, i grassi saturi non fanno bene. Notate che questa non è una controversia nella comunità medica, ma l’essere innocui dei grassi saturi è qualcosa che continuano a raccontare le industrie della carne e dei latticini e autori non esperti in materia. Cucinate in casa invece di mangiare fuori o di consumare prodotti pronti.
  8. Riducete lo stress. Lo stress è un fattore di rischio per i problemi di cuore e di pressione, che a sua volta è un fattore di rischio per gli ictus. Semplificate le vostre giornate lavorative così da non essere troppo stressati, ed esercitatevi a ridurre lo stress.

Come creare le abitudini

Tutto questo sembra implicare un sacco di lavoro, se non lo state già facendo, ma lasciate che vi dica una cosa: ho cambiato tutto questo negli ultimi 6 anni.

Nel 2005 non vivevo una vita sana. Poi ho imparato come cambiare le mie abitudini, e lentamente:

  • ho smesso di fumare
  • ho iniziato a correre
  • sono diventato vegano
  • ho perso 30 chili
  • ho sistemato la mia dieta e mi sono liberato di tutto quello che non è salutare
  • ho semplificato la mia vita riducendo lo stress
  • ho limitato l’alcol, bevendo al massimo uno o due bicchieri di vino al giorno.

L’ho fatto, e potete farlo anche voi. Ho cambiato una cosa alla volta, senza fretta e a piccoli passi, e non è stato difficile. Non provate a cambiare tutto in un colpo solo, e non rendetevelo un peso. Di fatto è molto facile se avete pazienza e se davvero volete iniziare.

Ecco come cambiare abitudini:

  • Cambiatene una alla volta. Non importa da quale partite. Sceglietene una sola, anche se vorreste partire con più di una.
  • Create delle abitudini positive che vi piacciano. Leggete le ultime parole: se qualcosa vi piace, sarà più facile farlo diventare qualcosa di abitudinario. Sostituite il fumo con qualcosa che vi piace e che soddisfi la necessità precedentemente soddisfatta dal fumo (la diminuzione dello stress, la lubrificazione sociale, ammazzare la noia e simili). Sostituite la carne rossa con del cibo sano che vi piace.
  • Iniziate con passi più piccoli possibile. Fate qualcosa per 5 minuti per la prima settimana, cercando di essere più costanti possibile. Poi passate a 10. I piccoli cambiamenti sono senza dubbio il metodo più efficiente che abbia mai utilizzato per cambiare le mie abitudini. I piccoli cambiamenti sono quelli che durano.
  • Rendetela una cosa pubblica. Trovate un compagno o un gruppo che voglia cambiare abitudini con voi, così sarà più facile farlo.

Tutto questo funziona. L’ho fatto più e più volte e, ogni volta che mi sono attenuto a questi principi, ha funzionato.

Vivere una vita sana non è impossibile o troppo difficile. È solo più lenta da ottenere di quanto la gente sia disposta ad attendere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: